Esposizione valutativa o matrix

Agenzia Seo Roma

- ITA -

Analizziamo, in questo tutorial, una funzione molto interessante della nostra reflex digitale, a volte sottovalutata o non chiara particolarmente al fotografo amatore. Parliamo della esposizione valutativa o più comunemente chiamata "matrix".

Sebbene possa sembrare solo il titolo di un noto film fantasy, questo sistema è uno dei più usati ed anche un punto di partenza per capire, al contrario, tutti gli altri tipi di lettura disponibili sulla fotocamera. E' chiaro che dopo aver imparato a fotografare in modalità semi manuale o totalmente manuale, la voglia di apprendere nozioni nuove, che permettano alla nostra fotografia di evolvere, e veramente tanta!

Vediamo allora come fare per sfruttare al meglio questa funzione.

Prima di tutto dobbiamo capire quale è il concetto di base di questo tipo di fotografia.

Nel caso di lettura valutativa, l'esposimetro considera la luce riflessa dall'oggetto su tutto il campo inquadrato dando comunque maggior peso alla parte centrale dell'immagine. Quest'ultima viene suddivisa da un minimo di cinque parti fino a parecchie decine, dipende dal modello usato. Tali zone permettono alla fotocamera, tramite il suo software, di valutare la qualità della luce in tutta l'immagine. Non solo, se vi sono variazioni consistenti di luminosità in una qualsiasi zona dell'immagine, la fotocamera ne terrà conto modificando l'esposizione in maniera adeguata.

Naturalmente, come già spiegato nel tutorial relativo alla compensazione dell'esposizione, tale metodo utilizza tutta una serie di valori che si trovano già all'interno della memoria della reflex, considerati standard, i quali talvolta possono rivelarsi compromettenti ai fini della esposizione finale, restituendo una sovrastima o una sottostima della luce.

Nella maggior parte dei casi, però, questo sistema funziona in maniera egregia.

La lettura matrix è rappresentata da un simbolo quadrato con un cerchio interno ed alcuni disegni che lo circondano.

Lettura matrix

Solitamente è ben visibile sul display LCD della fotocamera e selezionabile tramite tasto rapido o all'interno del menù principale.

Matrix display

Fidarsi ciecamente di questo sistema non garantisce sempre la corretta esposizione ma può aiutare, in particolar modo, il principiante a salire di gradino sulla scala dell'evoluzione fotografica, permettendogli così di capire più a fondo il funzionamente della sua fotocamera.

E' chiaro che questo sistema, qualora non si dimostri all'altezza delle aspettative dell'utente, può essere eluso permettendo così di avere sempre il controllo totale sulla lettura finale e sulla corretta impostazione di tempi e aperture.

Quello che conta, come sempre, è molta pratica e passione!

 

 

Compensazione dell'esposizione <- -> Esposizione parziale o spot

 

Restauro fotografico online

 

- ENG -

We analyze, in this tutorial, a very interesting function of our digital SLR, sometimes underestimated or not particularly clear at amateur photographer. We speak of the exposure assessment or more commonly called "matrix".


Although it may seem like just the title of a famous fantasy film, this system is one of the most used and also a starting point to understand, on the contrary, all other types of reading available on the camera. It 'clear that after learning to shoot in semi manual or fully manual, the desire to learn new concepts, that allow our photography to evolve, and really great!

Let us see how to make the most of this function.

First we need to figure out which is the basic concept of this type of photography.

If evaluative metering, the meter sees the light reflected from the object of the entire screen, however, giving greater weight to the central part of the image. The latter is divided by a minimum of five parts up to several tens, depending on the model used. These areas allow the camera via its software, to evaluate the quality of light in the whole image. Not only that, if there are large variations in brightness in any area of the image, the camera will take this into account by changing the exposure adequately.

Of course, as explained in the tutorial on the exposure compensation, this method uses a range of values that are already within the memory of the reflex, considered standard, which can sometimes prove to be incriminating for the final exhibition, returning an overestimation or underestimation of the light.

In most cases, however, this system works extremely well.

The reading matrix is represented by a square symbol with a circle inside and some drawings that surround it.


Usually it is clearly visible on the camera's LCD screen and selectable via hot key or inside the main menu.


Blindly trust this system does not always ensure the correct exposure but may help, in particular, the beginner to move up step on the ladder of evolution camera, allowing him to better understand the funzionamente of his camera.

It 'clear that this system, if it is proved to the expectations of the user, can be circumvented allowing you to always have total control over the final reading and the correct setting times and openings.

What matters, as always, is a lot of practice and passion!

 

Photo restoration online

©Marco Pollini 2018 - All rights reserved

 

Marco Pollini photographer
Pollini Photo Laboratory SEO Roma
Studio 06/96845558 - Cell +39/3342295051
Zona: Monte Mario, Balduina, Roma, Italia

P.Iva 10624081005

Orari: lun - ven 10:00 - 18:00 , sab 10:00 - 13:00 su appuntamento.

 

Privacy Policy