Stop in fotografia

 

Curiosità fotografiche

Restauro fotografico roma

 

Cosa vuol dire "stop" in fotografia?

- ITA -

Molte volte, sia nei nostri tutorials che durante una sessione fotografica o anche comunemente parlando di fotografia, si è sentita pronunciare la parola "stop".

A volte legata al diaframma del nostro obiettivo oppure a volte legata ai tempi di esposizione della nostra reflex digitale. Ma cosa vuol dire? Perchè ci sono queste differenze? Come si interpreta?

Vediamolo insieme!

Essenzialmente il concetto di stop fotografico si riferisce alla "quantità di luce che colpisce il nostro sensore CCD, CMOS oppure la nostra pellicola analogica". In parole povere se si aggiunge "uno stop" si "raddoppia" la quantità di luce, se si riduce di uno stop si dimezza la luce entrante.

Per modificare il flusso di particelle di fotoni che andrà a far si che la nostra immagine risulti più o meno chiara e più o meno scura, si hanno i seguenti metodi:

- Modificare il diaframma

- Modificare i tempi di esposizione

- Correzione dell'esposizione

- Sensibilità ISO

Tralasciamo la spiegazione di ogni singolo fattore perchè lo abbiamo già fatto all'interno dei relativi tutorials nella sezione "uso di una fotocamera", ci concentriamo invece sul concetto di base.

E' chiaro che una volta padroneggiati questi argomenti ci verrà in mente un problema:

se modifico l'apertura del diaframma sto anche modificando la profondità di campo, non solo, se contemporaneamente, in modalità manuale, modifico i tempi di esposizione è molto probabile che il soggetto venga mosso se quest'ultimi sono troppo lunghi a causa della scarsa luce.

La soluzione, dunque, è tecnicamente molto semplice ma a volte, a causa delle condizioni in cui siamo, può rivelarsi molto difficile fotografare se non si hanno alcuni accorgimenti, come fari o cavalletti di supporto alla fotocamera.

Ciò che bisogna usare è essenzialmente la compensazione dell'esposizione.

Come già spiegato, basterà utilizzare la barra visionabile all'interno del nostro mirino o display live view, per osservare prima di tutto la valutazione che il nostro esposimento fa della luce ed in secondo luogo per poter correggere, modificando la quantità di luce.

Stop nella barra di esposizione

Le fotocamere più moderne ci danno l'opportunità di modificare gli stop di luminosità a valori anche inferiori ad "1". Ad esempio se si vuole utilizzare +1/3, basterà spostare l'indicatore sulla prima tacca verso destra dopo lo zero. Se al contrario vogliamo -1 e 1/3, allora dovremo spostare l'indicatore di 4 tacche verso sinistra, così via!

Risultato finale l'immagine risulterà perfettamente luminosa e a fuoco.

Agenzia Seo Roma

Servizio fotografico still life

- ENG -

>Many times, both in our tutorials during a photo session or also commonly talking about photography, she felt utter the word "stop".


Sometimes linked to the diaphragm of our goal, or sometimes tied to exposure times of our digital SLR. But what does it mean? Why are there these differences? How to play?

Here we go!

Essentially, the concept of photo-stop refers to the "amount of light that affects our sensor CCD, CMOS or our analog film". In other words, if you add "one stop" will "double" the amount of light, if you reduce one stop halves the incoming light.

To change the particle flux of photons that will ensure that our image is more or less clear and more or less dark, you have the following methods:

- Change the diaphragm

- Adjust the exposure times

- Exposure Correction

- ISO

Let's leave the explanation of each factor because we already have within its tutorials in the "use of a camera," we focus instead on the basic concept.

It 'clear that once mastered these topics we think will be a problem:

if I change the aperture'm also changing the depth of field, not only that, if at the same time, in manual mode, I change the exposure time is very likely that the subject is moved if the latter is too long because of poor light .

The solution, therefore, is technically very simple but sometimes, because of the conditions in which we can be very difficult to photograph unless you have some devices, such as lights or tripods to support the camera.

What you should use is essentially the exposure compensation.

As already explained, just use the bar viewable within our viewfinder or live view display, to observe, first of all the evaluation that our esposimento ago of light and secondly to be able to correct, by changing the amount of light.

Stop nella barra di esposizione

The most modern cameras give us the opportunity to change the stop light at values ​​even less than "1". For example, if you want to use +1/3, just move the pointer to the first notch to the right after the zero. If, however, we want to -1 and 1/3, then we have to move the pointer 4 notches to the left and so on!

End result the image will be perfectly bright and focused.

Photo restoration service

 

Marco Pollini photographer
Pollini Photo Laboratory SEO Roma
Studio 06/96845558 - Cell +39/3342295051
Zona: Monte Mario, Balduina, Roma, Italia

P.Iva 10624081005

Orari: lun - ven 10:00 - 18:00 , sab 10:00 - 13:00 su appuntamento.

 

Privacy Policy