L'otturatore

Fotografia analogica

polliniphotolabFotografia digitale Reflex digitaliWb design Contatti

Agenzia Seo Roma

 

- ITA -

(Otturatore meccanico - elettronico, Image proprety Nikon)

Cosa è l’otturatore? Inconsapevolmente usiamo due otturatori molto spesso, le nostre palpebre.

Analogamente a ciò che facciamo con gli occhi, l’otturatore, aprendosi e chiudendosi in un tempo prestabilito dal fotografo, permette l’ingresso di una certa quantità di luce ad impressionare la pellicola o il sensore.

Gli otturatori si distinguono sostanzialmente in due tipologie:

- otturatori a lamelle

Otturatore a lamelle


- otturatori a tendina

Otturatore a tendina

In vecchi esemplari di corpo macchina, l’otturatore era costituito da un’unica lamella metallica che si apriva e si chiudeva per far passare la luce, non consentendo un’ampia regolazione della luce entrante.


La possibilità di selezionare più velocità si ha con l’introduzione di un maggior numero di lamelle, disposte a raggiera, che consentono inoltre la “mezza posa” (luce entrante fino a che si tiene premuto il pulsante: modalità B) e la “lunga posa” (luce entrante fino a che si schiaccia nuovamente il pulsante: modalità T)

La seconda tipologia di otturatore è quella più pregiata. Infatti l’otturatore in questo caso è costituito da un nastro, davanti al piano focale, con fessura regolabile (due tendine che scorrono indipendentemente e formano una fessura ). Quando si scatta il nastro scorre più o meno velocemente, a seconda della velocità di otturazione prescelta.

La regolazione fra una velocità di otturazione e l’altra viene chiamata stop.

8 4 2 1 1/2 1/4 1/8 1/15 1/30 1/60 1/125 1/250 1/500 1/1000 1/2000 1/4000

(Alcuni esempi di tempi di otturazione in frazioni di secondi e non)

restauro foto roma

- ENG -

What is the shutter? Unknowingly we use two plugs very often, our eyelids.


Similarly to what we do with the eyes, the shutter opening and closing at a specified time by the photographer, allows the entry of a certain amount of light to impress the film or sensor.

The shutters are distinguished broadly into two types:

- Leaf shutters

- Focal plane shutters

In old specimens of the camera body, the shutter consisted of a single metal reed that is opened and closed to switch the light, not allowing a wide regulation of the incoming light.


The ability to select multiple speed occurs with the introduction of a greater number of blades arranged in a radial pattern, which also allow the "half pose" (incoming light until you press and hold the button and mode B) and the "long pose " (incoming light until you hit the button again: T mode)

The second type of shutter is the most valuable. The shutter in this case is constituted by a tape, in front of the focal plane, with adjustable slot (two shutter curtains that slide independently and forming a slit). When you take the belt runs faster or slower, depending on the shutter speed chosen.

The adjustment between a shutter speed and the other is called stop.

8 4 2 1 1/2 1/4 1/8 1/15 1/30 1/60 1/125 1/250 1/500 1/1000 1/2000 1/4000

(Some examples of shutter speed in fractions of seconds and not)



Photo restration
©Marco Pollini 2017 - All rights reserved

 

Marco Pollini photographer
Pollini Photo Laboratory SEO Roma
Studio 06/96845558 - Cell +39/3342295051
Zona: Monte Mario, Balduina, Roma, Italia

P.Iva 10624081005

Orari: lun - ven 10:00 - 18:00 , sab 10:00 - 13:00 su appuntamento.

 

Privacy Policy